Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Per maggiori informazioni clicca qui.


NOTIZIE


08-08-2019

Il mercato dell’immobiliare commerciale italiano vola: nel secondo trimestre 2019 investimenti quasi raddoppiati

Ottime notizie per gli operatori del mercato immobiliare commerciale italiano: il volume degli investimenti messi in atto nel secondo trimestre 2019 è quasi raddoppiato rispetto al trimestre precedente, nonché rispetto allo stesso periodo del 2018.

A mettere in evidenza il dato è la recente analisi elaborata dall’Ufficio studi di Bnp Paribas Real Estate Italy, la quale indica nel valore di circa 5,1 miliardi di euro il volume di investimenti che nel periodo aprile-giugno 2019 sono stati rivolti al settore dell’immobiliare commerciale italiano.

Altro dato estremamente interessante che emerge dall’ analisi di Bnp Paribas Real Estate Italy è la conferma della vivacità nel mercato degli investitori internazionali, che hanno rappresentato nel trimestre preso in esame circa l’80% dei capitali investiti in Italia. A fare da capofila della ‘cordata’ internazionale sono stati i francesi e gli statunitensi, che hanno investito oltre un miliardo di euro ciascuno.

Scendendo nel dettaglio e analizzando le varie tipologie di investimento, si evince come nel secondo quarto del 2019 il settore retail, con un volume di investimenti pari a 600 milioni di euro, abbia compiuto un balzo in avanti del 25% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente, arrivando a rappresentare quasi il 20% di tutti gli investimenti del periodo nel mercato immobiliare commerciale nazionale.

Tra i differenti settori, la miglior performance è stata messa in atto da quello alberghiero, che ha visto nel trimestre quasi 2 miliardi di euro di investimenti, pari a quasi la metà di tutto il mercato. Ottimo anche il risultato del settore uffici, in crescita del 45% rispetto al 2018 con un totale di circa 1,7 miliardi di euro.

“Il mercato immobiliare commerciale italiano”, ha dichiarato a Monitor Immobiliare Cristiana Zanzottera, responsabile dell’Ufficio Studi di BNP Paribas Real Estate Italy, “si conferma interessante per gli investitori internazionali, che mantengono una buona allocazione di liquidità sul nostro Paese. L’elevato numero di operazioni chiuse relative al prodotto Hotel esprimono la volontà di investire nel nostro Paese anche in asset class diverse da quelle tradizionali degli Uffici, del Retail e della Logistica allargando la dimensione potenziale del mercato e testimoniando una fiducia di fondo nella liquidità e nelle dinamiche del nostro real estate commerciale”.

Anche il settore locativo uffici ha avuto performance decisamente positive nel trimestre, in particolare a Milano, dove ha registrato un take-up di quasi 115.000 metri quadrati, segnando il il secondo miglior Q2 degli ultimi dieci anni e a Roma, con un take-up di quasi 90.000 metri quadrati, il miglior secondo trimestre di sempre e il secondo miglior trimestre in assoluto.

E ancora nel capoluogo lombardo, gli investimenti nel mercato dell’immobiliare commerciale nel trimestre, sono stati più in generale pari a quasi un miliardo di euro, che sommati a quelli del trimestre precedente ammontano a circa due miliardi di euro dall’inizio del 2019.

“A Milano, in questi primi sei mesi dell’anno”, ha ancora sottolineato Zanzottera, “è continuata l’espansione degli operatori di co-working che sono stati protagonisti di alcune rilevanti operazioni principalmente nel centro città contribuendo per il 10% circa al totale take-up. Anche a Roma si sta verificando un trend molto simile”.