Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Per maggiori informazioni clicca qui.


NOTIZIE


05-03-2020

Amazon inaugura a Seattle il suo primo supermercato completamente automatizzato: “Vetrina per proporre la tecnologia ai principali operatori del settore retail”

Il colosso del commercio elettronico Amazon Inc. ha inaugurato a Seattle—città dove è nato e dove ha la sua sede principale—il primo supermercato completamente automatizzato. Il nuovo store, che batte insegna ‘Go Grocery’ e propone anche prodotti freschi, ha una dimensione di oltre mile metri quadrati e permette ai clienti di effettuare gli acquisti e pagarli in completa autonomia, effettuando le transazioni attraverso i loro dispositivi elettronici e uscendo dal negozio senza la necessità di mettersi in coda alle casse per la scansione dei prodotti.

Il flusso si basa su un sistema di centinaia di telecamere e sensori che è in grado di monitorare e riconoscere tutto ciò che viene inserito nel carrello della spesa, grazie anche all’aiuto dell’intelligenza artificiale. Il sistema rende dunque superfluo il rituale vecchio stile che prevede scansione dei prodotti e pagamento alla cassa. Gli articoli vengono infatti addebitati automaticamente sull’account Amazon dell’acquirente al termine della spesa avvenuta sotto lo sguardo elettronico.

Il ‘motore’ del primo Go Grocery di Amazon è simile—seppure il negozio abbia ben altra superficie e varietà di prodotti—ai punti vendita della catena ‘Amazon Go’ che la società guidata da Jeff Bezos ha inaugurato nel 2018 e che in questo momento è presente in una ventina di città statunitensi. I negozi Amazon Go sono però posizionati vicino ai luoghi di lavoro delle persone e pensati per fare colazione, pranzo e spuntini, mentre il Go Grocery è un nuovo formato simile a quello dei supermercati tradizionali ubicati lungo le strade delle città o nei centri commerciali e che permette a un target molto più ampio di fare una spesa completa vicino casa.

“Alcune persone vogliono che il loro cibo venga consegnato a domicilio, altre vogliono fare shopping fuori casa, altre ancora desiderano fare i loro acquisti in negozi specializzati”, ha spiegato Dilip Kumar, vice president of Physical Retail & Technology di Amazon, al sito GeekWire. “La cosa più importante che la gente dice è però che spesso non ha abbastanza tempo per fare tutte le cose di cui ha necessità. Noi siamo partiti dal concetto del tradizionale negozio sotto casa per focalizzarci a offrire la comodità che i clienti moderni si aspettano”.

L’apertura del primo supermercato completamente automatizzato di Amazon ha fatto insorgere il sindacato statunitense dei lavoratori del settore retail, la ‘United Food and Commercial Workers International Union’ (UFCW), che in un comunicato ha definito il colosso del commercio elettronico come “un pericolo per milioni di posti di lavoro”, aggiungendo che “la brutale verità è che Amazon si concentra su una sola cosa: eliminare il maggior numero possibile di posti di lavoro per arricchire un miliardario, Jeff Bezos”.

La risposta di Amazon non si è fatta attendere: “È sia errato che fuorviante suggerire che Amazon distrugga i posti di lavoro”, si legge in una nota diffusa dalla società. “Nessun’altra azienda con sede negli Stati Uniti ha creato più posti di lavoro di Amazon. Solo in patria, Amazon ha creato oltre 500mila posti di lavoro per persone con tutti i tipi di esperienza, istruzione e livelli di competenza”.

In questo momento però, seppure non è da escludersi il fatto che nel medio periodo Amazon abbia intenzione di mettere in piedi una vera e propria catena di supermercati sotto il brand Go Grocery, la mossa del gigante del commercio elettronico sembrerebbe essere, secondo gli esperti, volta maggiormente a ‘mettere in vetrina’ il suo sistema tecnologico di acquisto automatico per proporlo ai principali protagonisti del settore retail. In questo caso l’arrivo dei supermercati completamente automatizzati potrebbe essere ancora più rapido rispetto a quanto generalmente si creda.

Immagine: Amazon.com